Crozia

Le 7 cose imperdibili di Zagabria

 

Oggi mi trovo nella capitale della Croazia, Zagabria, una città sorprendente . Sono certa che, come me, rimarrete positivamente colpiti dalla sua vitalità e da una sensazione di tranquillità e sicurezza che si è purtroppo ormai perso in molte altre città. E non preoccupatevi se il vostro senso dell’orientamento è scarso. Quel che è certo è che non vi perderete nei suoi labirinti stradali , perché in ogni momento vi potrete fermare a chiedere indicazioni.l L’ospitalità della sua gente è davvero stupefacente.

COSA VEDERE A ZAGABRIA

 

  • Piazza Bano Josip Jelacic

La parte centrale della città è la Piazza Bano Josip Jelacic (“bano” era il titolo nobiliare equivalente a quella di principe nelle terre slave), su cui si affacciano edifici moderni edificati all’inizio del XIX secolo, dai diversi stili architettonici. Bano Josip Jelacic era il generale croato che abolì la servitù della gleba nel 1848  e che è considerato un eroe nazionale. Questo è il punto di incontro degli abitanti e quindi la piazza è sempre molto animata.

 

Zagabria
Piazza Bano Josip Jelacic, il cuore della città

 

  • Cattedrale dell’Assunzione

In stile neogotico e circondata da mura rinascimentali costruite nel 1500 per difendere la chiesa dall’invasione turca, è uno dei simboli della città di Zagabria.  Dedicata all’Assunzione di Maria ed ai due re Stefano I e Ladislao I, la chiesa rappresenta l’edificio di culto più alto del paese.

  • Mercato Dolac

Nei pressi della Cattedrale, ogni giorno, al mattino, qui si vende frutta fresca, carne, verdura e pesce.

  • Hotel Esplanade

Situato nei pressi della Stazione Ferroviaria, venne costruito in brevissimo tempo nel 1925. Nato come alloggio per gli esigenti viaggiatori dell’Orient Express che facevano tappa qui nel tragitto Parigi- Instanbul, l’hotel salì agli onori delle cronache nel 1929 perché tra gli illustri ospiti annoverò Josephine Baker, provocante danzatrice di carnagione scura invisa alle dame benpensanti del luogo.

  • Ottagono

E’ la più famosa galleria di Zagabria di fine Ottocento. Questo è il posto giusto se siete in cerca di un bel souvenir come  una classica cravatta. La Croazia è patria di questo oggetto entrato ormai nell’uso comune. All’inizio era un semplice fazzoletto portato dai militari croati che servivano il Re francese durante la Guerra dei Trent’anni nel ‘600. Il Re era Luigi XIV e i Francesi, sempre attenti alla moda, fecero loro questo accessorio, detto “à la croate” (“alla croata”, lanciandolo in tutta Europa).

 

L'Ottagono
La Galleria Ottagono
  •  Musei

Zagabria è una città ricca di musei, il più importante dei quali è il Museo Mimara. Le 3 mila 750 opere d’arte esposte appartengono a diverse culture e civiltà e sono realizzate con varie tecniche e materiali. Sono circa 450 i disegni e i dipinti realizzati da famosi maestri di diverse scuole tra i quali spiccano Raffaello, Velasquez, Rubens, Rembrandt, Goya. Ospitato in un palazzo rinascimentale, rimane chiuso il lunedì e nei giorni festivi.

  • Cittá Alta

Vi si accede dalla funicolare che la collega alla parte bassa. Arrivati in cima vi troverete davanti la Chiesa di S.Marco del XIII secolo (uno degli edifici più fotografati di Zagabria grazie alla policromia del suo tetto con gli stemmi della Croazia, Dalmazia e Slovenia), punto centrale della omonima piazza.

 

Saint Mark Church
Chiesa di S. Marco, una delle immagini più conosciute di Zagabria

Non andate via senza il CONFORTINO LICITAR . Questo cuoricino rosso vivace rappresenta l’espressione tradizionale d’amore e d’affetto.

 

Confortino
Il confortino, il cuoricino rosso simbolo di Zagabria

 

IL DETTAGLIO

AI più attenti di voi, durante la vostra passeggiata a Zagabria, non sfuggiranno le figure strane che impreziosiscono le facciate, colonne, balconi, sopra le porte o vicino alle finestre.

Bestie, demoni, gufi bibliotecari, angeli non sono semplici ornamenti, ma qui si crede che tutti abbiano una missione segreta di notte, rimanendo guardiani congelati di giorno. Guardiani buoni che veglieranno su di voi, durante il vostro soggiorno in questa città che non sarà amore a prima vista, ma che vi conquisterà poco a poco, con il discreto fascino slavo!

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.