• Spagna

    Visita all’ Alhambra, consigli pratici

      Basterebbe solo la visita all’Alhambra a giustificare un viaggio a Granada, tanto questa complesso architettonico e naturalistico lascia il visitatore a bocca aperta. UN PÓ DI STORIA Le sue origini  risalgono all’anno 889 , quando non era altro che una piccola fortezza. Il progetto originario venne poi ingrandito durante il regno dei Mori, che lo arricchirono costruendo un palazzo e una cinta di difesa. Nel  1333 Yusuf I, Sultano di Granada, ne fece il suo palazzo reale. Dopodiché nel 1492 i regnanti cattolici Ferdinando II d’Aragona e Isabella di Castiglia lo rimaneggiarono secondo il gusto rinascimentale. Il rosso delle mura (Alhambra in arabo vuol dire proprio “la Rossa”) ,…

  • Spagna

    Granada, profumo di fiori d’arancio…

      Se dovessi  trovare una parola , una sola, per descrivere Granada, questa parola sarebbe “profumo”. Ed in particolare “profumo di fiori d’arancio”, un’avvolgente e delicata essenza che mi accoglie e mi avvolge di magia. Dopo secoli, tra i vicoli di Granada riecheggiano ancora le eco di racconti pieni di suggestione. COME ARRIVARE A GRANADA Non ci sono aerei che raggiungono direttamente la città dall’Italia. Si deve quindi arrivare a Malaga con Easy Jet o Ryanair. Se non avete come me noleggiato un’auto, sappiate che dalla stazione degli autobus, proprio accanto a quella dei treni Maria Zambrano, parte ogni circa 30 minuti un bus che in un paio d’ ore…

  • Europa,  Spagna

    La Cittá della Scienza a Valencia

    Se avete programmato una visita a Valencia, non dovrete assolutamente perdervi la Città della Scienza, opera magna di Santiago Calatrava. Raggiungerla dal centro città è molto semplice ed economico con i mezzi pubblici. Da Plaza de l’Ayuntamiento prendete il bus A1 (il biglietto costa 1.50€), che vi lascerà proprio di fronte all’ingresso. Davanti a voi  350.000 mq dedicati all’arte, alla scienza e alla natura. Qui troverete:  l’Oceanografico, il più grande acquario d’Europa, anche se chiamarlo acquario è davvero riduttivo, perché è più una vera e propria città sottomarina     Il Museo della Scienza, museo interattivo dove imparare divertendosi L’Agorà, spazio per eventi ed esposizioni l’Hemispheric, con un IMAX DOME…

  • Spagna

    Valencia:dove, come, quando

      In Spagna esiste una città che rivela come nessun’altra l’estro creativo degli Spagnoli. Questa città è Valencia e questi sono i nostri consigli per viverla appieno. COME RAGGIUNGERE IL CENTRO Raggiungere il centro città dall’aeroporto è molto semplice. Agli Arrivi, sempre rimanendo in aeroporto, svoltate a sinistra e raggiungerete l’ingresso della metro. Fate il biglietto (al costo di 2.30€) oppure un carnet da 10 al costo di 21€. Vi basterà perché Valencia è una città da scoprire a piedi, in bicicletta, grazie alla capillare rete di piste ciclabili, o per lunghe distanze in bus (più conveniente della metro).     DOVE DORMIRE A VALENCIA L’hotel dove alloggio è l’Hostal…

  • Spagna

    Ibiza, le spiagge imperdibili

    E’ opinione condivisa che il miglior modo per scoprire e capire il mondo sia il viaggio. E soprattutto viaggiare è indispensabile per sfatare alcuni luoghi comuni. Certo, devo ammettere che durante l’organizzazione del viaggio a Ibiza qualche dubbio mi abbia assalito. Non saró troppo “adulta” per Ibiza? In fondo, quest’isola delle Baleari, a soli 120 km dalle coste della Spagna, è conosciuta per lo più quale meta del divertimento, dell’eccesso e delle notti folli di migliaia di ragazzi che da tutta Europa arrivano qui in estate, come facevano tanti anni fa orde di pirati, che la prendevano d’assalto per depredarne la sua risorsa più importante, il sale. Oggi il sale ha…

  • Ungheria

    La guida essenziale per visitare Budapest in un weekend

      Da tempo accarezzavo l’idea di un fine settimana a BUDAPEST, la città che contende a Vienna il titolo di Regina del Danubio. Avendole viste entrambe, posso dire la mia: Budapest surclassa la rivale di gran lunga. Perché la Capitale dell’Ungheria possiede un fascino tutto suo, un po’ decadente ed ammaliatore, seduce con la sua storia e la sua semplice maestosità. E’ febbraio e so che ad attendermi ci sarà parecchio freddo, ma approfittando di una tariffa particolarmente vantaggiosa,  parto con Ryan Air da Bergamo.   COSA FARE UNA VOLTA ARRIVATI Prima cosa da fare una volta atterrati è cambiare qualche Euro in Fiorini Ungheresi (1€=308 Fiorini). Raggiungere il centro…

  • Ungheria

    Un’inquietante presenza a Budapest

    Non so voi, ma io rimango sempre affascinata dalle statue in bronzo che mi capita di incontrare nei miei viaggi. Ritraggono spesso personaggi enigmatici  e poco importa che siano persone comuni, eroi locali o figure pressoché sconosciute. Suscitano quel tanto di inquietudine che basta a costringermi a sostare e a scattare più di qualche fotografia. Cerco così sempre di cogliere una sfumatura, un sopracciglio alzato, un ghigno sardonico, una qualsiasi traccia che mi permetta di carpirne il segreto.   A Budapest, di fronte al castello di Vajdhahunyadse nel celebre parco Varosliget, poco distante da Piazza degli Eroi, se ne incontra una davvero spettrale. La statua, opera di Miklòs Ligeti, ritrae un anonimo scrittore in abito da…

  • Crozia

    Le 7 cose imperdibili di Zagabria

      Oggi mi trovo nella capitale della Croazia, Zagabria, una città sorprendente . Sono certa che, come me, rimarrete positivamente colpiti dalla sua vitalità e da una sensazione di tranquillità e sicurezza che si è purtroppo ormai perso in molte altre città. E non preoccupatevi se il vostro senso dell’orientamento è scarso. Quel che è certo è che non vi perderete nei suoi labirinti stradali , perché in ogni momento vi potrete fermare a chiedere indicazioni.l L’ospitalità della sua gente è davvero stupefacente. COSA VEDERE A ZAGABRIA   Piazza Bano Josip Jelacic La parte centrale della città è la Piazza Bano Josip Jelacic (“bano” era il titolo nobiliare equivalente a…

  • Scozia

    Edimburgo, cosa non dovete perdervi

      Fare un viaggio a Edimburgo è come fare un salto dentro ad una fiaba. L’atmosfera magica della città, avvolta da un alone di mistero, vi farà girovagare in lungo e in largo e quando sarà il momento di andarvene, lo farete con l’impressione di non aver visto abbastanza e il fervente desiderio di tornare. Arrivo a Edimburgo da Milano con il volo della Easy Jet , è luglio, la temperatura è paragonabile alla nostra primavera, ma sono già fortunata che non piova. Raggiungere il centro città dall’aeroporto è molto semplice con i mezzi di trasporto locali: con l’autobus Airlink 100 che vi lascia alla stazione di Waverley (accanto al Waverley Bridge) in…